7 dicembre 2016

PARANOIAE. Giulio Rincione (batawp) - Recensione

Disclaimer. Se siete tristi, desolati, tutto questo non fa per voi.


(non è da qui che...)
Alan ha un mostro nella pancia. Una creatura abominevole che gli sta acquattata nello stomaco e si alimenta di lui, succhiandone la vita un po' alla volta.

Alan vive in un loop, nella routine dell'esistenza, aspetta Emily che prima o poi ritornerà, che forse non se n'è mai andata che forse è già andata via. (Da quando?)

Alan ha chiuso tutti fuori, dentro resta solo lui, lui col suo mostro, e il mangime che gli dà per farlo stare quieto non è più sufficiente. Il mostro ha fame. E vuole che Alan lo liberi.
Fuori.
Dentro.

5 dicembre 2016

3% - Una breve recensione

[Attenzione: potrebbe contenere spoiler]



Negli ultimi giorni, per sfuggire a quell'assurdo incontro di MMA che era diventata la campagna elettorale per il referendum, mi sono rifugiata tra le braccia accoglienti di Netflix come un Max Renn qualunque.


Ed è lì che, scrollando tra titoli e locandine, ho scoperto 3% Serie fantascientifica e distopica (con qualche "ma" di scorta) dal titolo bruttino.

L'idea di partenza è molto semplice e, se vogliamo, abbastanza sfruttata: il mondo di 3% è un mondo nel quale vige una profonda diseguaglianza sociale ed economica. I molto ricchi (detentori della maggioranza delle risorse, pur rappresentando la minoranza della popolazione) e i molto poveri vivono separati da una vasta distesa d'acqua, e l'unico modo che uno del ghetto ha per passare dall'altra parte è superare le dure selezioni del Processo

29 novembre 2016

UGO FOSCOLO INDAGATORE DELL'INCUBO. Davide La Rosa - Recensione

Ci sono storie che superano la distinzione di genere. Tra fumetto e romanzo o racconto. Sono storie che leggi (e ti godi) indipendentemente da come sono presentate. E già solo questo basterebbe a farti capire che quello che hai tra le mani, e sotto gli occhi, è qualcosa che ha meritato il tuo tempo e i tuoi soldi.

Sono quattro settimane che Ugo Foscolo. Indagatore dell'incubo, è sulla mia scrivania. Quattro settimane in cui lo rileggo di tanto in tanto, a frammenti e bocconi, senza decidermi a scriverne una recensione. Perché per parlare di questo lavoro di Davide La Rosa, primo capitolo del La Rosa Universe (su cosa sia ci torneremo tra poco), occorre tempo e un metodo per scrivere qualcosa di diverso da una recensione canonica. In sostanza, sono quattro settimane che fisso il ricamo della copertina e chiedo al poeta ivi ritratto: mò come faccio a spiegarti al volgo? Ma quello tace e si limita a pettinarsi le basette, ché tanto il blog non è suo e io non sono Napoleone.

25 novembre 2016

Altrisogni Vol. 3 - segnalazione



La splendida cover è di Paolo Lamanna
"Nuntio vobis gaudium magnum..."

Piccolo post pubblicitario quest'oggi per parlarvi, con somma letizia, del terzo volume di Altrisogni a pochi giorni dalla sua pubblicazione.

Altrisogni è, lo scrivo per i transfughi di Plutone, una rivista digitale nata nel 2010 e nella quale trovano spazio racconti di genere fantastico. Pubblicata dalla dbooks.it, ne sono ideatori e curatori Christian Antonini (che però al momento ha lasciato i remi per dedicarsi ad altri progetti) e Vito di Domenico [al quale rinnovo i miei ringraziamenti sia per il lavoro fatto sull'antologia che per l'aiuto nella riscrittura del racconto, che tanto i ringraziamenti non fanno ingrassare e quindi possiamo agevolmente concederci un bis☺].
Nel 2015 la svolta: azzerata la numerazione, da rivista Altrisogni si è trasformata in una collana di antologie dedicate alla narrativa fantastica made in Italy, con racconti che vengono scelti durante le finestre di ricezione di volta in volta annunciate sul sito.

9 novembre 2016

NUOVI INCUBI. I MIGLIORI RACCONTI WEIRD, Aa. Vv. - Recensione

Mentre tentava di addormentarsi, si chiese se a terrorizzarla di più non fosse la paura di cadere nel vuoto, quanto il desiderio di buttarcisi alla cieca. [da Il diciannovesimo gradino, Simon Strantzas, in Nuovi Incubi vol. 1, Edizioni Hypnos, p. 34, 2014]



Ah, le antologie. Nemesi per quelli che alla parola “racconto” rispondono con “L'orrore! L'orrore!”, meraviglia per tutti gli altri. 
L'antologia è un bouquet di voci, di storie, di autori. Un modo molto economico, se vogliamo, di entrare a far parte dell'immaginario di autori che se non ci sono sconosciuti poco ci manca.  

5 novembre 2016

Black Mirror e la sua terza stagione - Seconda parte


[Seconda parte dedicata a Black Mirror, S3. Qui è dove approfondiamo meglio cosa rende Stagione 3 tanto, ma davvero tanto, diversa da S1 e S2. Non contiene olio di palma ma forse qualche spoiler.]


Se avete seguito il mio consiglio, e avete passato la serata a vedere le stagioni "primitive" di Black Mirror, in questo momento starete davanti al pc con un po' d'ansia a toccare pulsanti e loggarvi da qualche parte. Non preoccupatevi: tra qualche settimana passerà.
Se non lo avete fatto, naturalmente, siete delle cattive persone.

Ma torniamo al nocciolo della questione.